top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreCinquePiu Cooperativa

Scelte Consapevoli: L'importanza dell'Orientamento e dell'Orientamento Preventivo

L'orientamento scolastico e professionale è uno strumento cruciale per la crescita personale e professionale. LA Cooperativa Sociale Cinque+ si occupa di questo ambito con l'obiettivo di facilitare la conoscenza di sé, dell'ambiente formativo, lavorativo, sociale, culturale ed economico, e delle strategie necessarie per interagire con tali realtà. L'orientamento mira a sviluppare competenze che permettono di definire obiettivi personali e professionali in linea con il contesto, elaborare un progetto di vita e sostenere le scelte connesse (Accordo sull'Orientamento Permanente, 2012).


Negli anni '70, si è assistito a una transizione dai modelli di orientamento basati sul matching tra caratteristiche personali e profili professionali a modelli incentrati sulla responsabilizzazione e consapevolezza individuale nello sviluppo delle competenze orientative. Questo ha trasformato l'orientamento in un processo di auto-orientamento, dove il soggetto diventa l'agente principale delle proprie scelte, assumendo una posizione attiva nel processo decisionale.


Obiettivi dell'Orientamento


L'orientamento ha molteplici obiettivi:


- Favorire la ricerca e la comprensione dell'identità e del ruolo di ciascun individuo.

- Contrastare il disagio formativo.

- Promuovere l'occupabilità e l'inclusione sociale.


Al centro di questi obiettivi c'è la persona stessa, con le sue specificità e il suo collegamento con l'ambiente di vita. In una società complessa e mutevole come quella contemporanea, diventa essenziale promuovere azioni di orientamento preventivo sin dalla scuola primaria. Queste azioni mirano a fornire alle persone le competenze necessarie per affrontare il futuro e compiere scelte consapevoli basate sui propri interessi.


'Orientamento Preventivo e il Life Design


L'orientamento preventivo si basa sul paradigma del life design, che sottolinea l'evoluzione continua dell'individuo e la sua capacità di adattamento e di costruzione di una propria identità professionale. Inoltre, l'orientamento nel terzo millennio è strettamente legato al concetto di lifelong learning, dove l'individuo è chiamato a gestire proattivamente la propria carriera, adattandosi ai cambiamenti del mondo del lavoro lungo tutta la vita.


Le scelte formative e professionali fanno parte di un processo di sviluppo umano più ampio, in cui la persona affronta tappe prevedibili e talvolta critiche. L'orientamento deve essere presente sin dall'infanzia e trasversale a tutte le discipline, permettendo alla persona di formarsi come un soggetto capace di scegliere.


Dimensioni Fondamentali dell'Orientamento


Per supportare le persone nel processo decisionale, è necessario esplorare alcune dimensioni fondamentali:


- Immagine di sé: Si forma a partire dalle informazioni ricevute dagli "altri significativi" e influenza la percezione dell'esperienza scolastica e della qualità della vita a scuola.


- Interessi: Riflettono l'atteggiamento favorevole verso determinate attività lavorative.


- Valori professionali: Rappresentano i significati che le persone desiderano ritrovare nel proprio ambiente lavorativo o nell’esercizio della loro professione.


- Rappresentazioni del lavoro: Si costruiscono attraverso l'osservazione degli adulti e dei media


- Stili decisionali: Riguardano la capacità di prendere decisioni in modo consapevole, cruciale per le scelte formative e lavorative.


Conclusione


In conclusione, l’orientamento e l'orientamento preventivo sono processi essenziali per guidare le persone nel loro sviluppo personale e professionale. Un orientamento basato sulla consapevolezza e sull'auto-orientamento lungo tutto l'arco della vita favorisce scelte autentiche e coerenti con le proprie aspirazioni e valori. Valutare le variabili orientative sin dalle prime fasi dello sviluppo permette di individuare le risorse e le potenzialità delle persone, evitando scelte casuali o influenzate da elementi esterni. L'obiettivo è creare un percorso di crescita e autonomia che consenta a ciascuno di realizzare il proprio potenziale e vivere una vita soddisfacente e significativa.


________________


Autore: Stefania Zin, Psicologa del Lavoro e Psicoterapeuta - Orientatrice




0 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Gruppo si diventa

Non basta mettere insieme delle persone perché un aggregato umano possa essere definito “gruppo”. Non basta quindi mettersi in cerchio per essere una équipe funzionante. Spesso si chiama gruppo di lav

Comments


bottom of page